info@visita-firenze.it

Centro Citta' Est

Esplorare Firenze

L’area centro orientale della città conserva i più famosi monumenti di Firenze. Inoltre, è caratterizzata da innumerevoli stradine tipicamente medievali; infatti, questa è l’unica zona che non è stata ricostruita nel periodo rinascimentale. Tale parte della città è dominata dalla presenza della Cattedrale di Santa Maria del Fiore. I lavori per la realizzazione dell’imponente Duomo iniziarono nel 1296, sulle fondamenta del IV sec. della chiesa di Santa Reparata. Nel 1334 fu disegnato da Giotto il celebre campanile, dai marmi rosa, verdi e bianchi. La cupola fu ideata nel 1436 da Brunelleschi, il quale, con tale progetto, pensava di superare in splendore gli antichi templi classici. Di fronte all’entrata principale del Duomo si trova il Battistero. L’edificio risale all’XI secolo, mentre le sue porte furono commissionate nel 1401 al Ghiberti.

L’altra importante chiesa della zona centro est di Firenze è Santa Croce. La gotica basilica contiene, al suo interno, dove è possibile ammirare affreschi di Giotto e di Taddeo Gaddi, molte tombe di uomini illustri. Assolutamente da vedere sono i chiostri di Santa Croce, opera di Brunelleschi e Arnolfo di Cambio ed eccellente esempio di armonia rinascimentale. Altro importante edificio della zona è il Bargello. Costruito tra il 1254 e 1261, fu la prima sede governativa della città e, in seguito, divenne la prigione della città. Dopo il 1865 fu destinato a museo e, ancora oggi, la Galleria del Bargello ospita sculture e bronzi di Donatello e Michelangelo. Nel centro orientale di Firenze si trova, anche, la splendida Piazza della Signoria, dal ’300 cuore della vita politica fiorentina. La piazza è costellata di bellissime sculture tra le quali, la fontana di Nettuno, il Marzocco di Donatello, il David di Michelangelo e, sotto la Loggia dei Lanzi, il Perseo di Cellini e il Ratto delle Sabine di Giambologna. La piazza è dominata da Palazzo Vecchio, da sempre sede municipale della città. La parte esterna dell’edificio fu progettata da Arnolfo di Cambio, mentre gli interni furono disegnati da Vasari. Adiacente al Palazzo della Signoria si trova la Galleria degli Uffizi, ideata, sempre, dal Vasari per gli uffizi delle magistrature di Cosimo I. Nel 1581 Gli uffizi furono adibiti dalla famiglia Medici per esporre la propria collezione d’arte.