info@visita-firenze.it

Festa di San Lorenzo

Festa di San Lorenzo, Le Origini, La Festa
  • Festivita’ Fiorentine


La festa del 10 Agosto è, da sempre, molto amata dai fiorentini. La ricorrenza è legata in tutto il mondo cristiano a San Lorenzo, principe dei martiri e diacono romano. Nella città cigliata è dedicata, in particolar modo, alla Basilica di San Lorenzo sorta nel IV secolo come sede episcopale, poi eletta dai Medici proprio mausoleo.

Nel Medioevo la Basilica era un importante centro di potere anche politico, così che il 10 agosto i fiorentini festeggiavano la Basilica laurenziana con un’importante processione tra Santa Maria del Fiore e San Lorenzo, dove i Consiglieri dell’Arte dei Mercati, il Proconsolo e i Consoli di tutte le Arti offrivano “torcetti” di cera.


La Origini

La cerimonia iniziava con la messa celebrata dal priore in San Lorenzo dove erano esposte al pubblico le reliquie del Santo. Nel corso della giornata si svolgeva un’altra funzione religiosa, durante la quale veniva impartita la benedizione a Firenze davanti al difensore civico. Nel XVII secolo la Signoria eresse adiacente alla Basilica di San Lorenzo la Cappella dei Principi per commemorare il rapporto strettissimo tra i Medici e la Basilica.

Dopo la costruzione delle Cappelle medicee divenne usanza, anche sotto i Lorena, nel giorno di San Lorenzo, permettere al popolo di visitarle. Inoltre, la Signoria, successivamente il governo granducale, fino al 1800, organizzavano nel giorno della festa una corsa di cavalli da San Gallo sino al borgo San Lorenzo. I cittadini più impegnati nell’organizzazione dei festeggiamenti erano i fornai, poiché vivevano e lavoravano nei pressi della Basilica del Santo.

Questi erano associati, tra l’altro, nella Compagnia di San Lorenzo dei Fornai.


La Festa

L’associazione organizzava per la ricorrenza la distribuzione di pani benedetti e, alla sera, una grande “cocomerata” con la quale si concludevano i festeggiamenti.

La ricorrenza di San Lorenzo era, inoltre, molto sentita anche nei dintorni di Firenze. In particolare la Certosa fiorentina del Galluzzo, avendo una chiesa intitolata al Santo, promuoveva il 10 agosto un’allegra festa d’estate.

San Lorenzo, quindi, era una festività, per Firenze e le sue campagne, non semplicemente religiosa, ma anche politica e popolare, simbolo della forte coesione dei clerici con i laici e del governo con i fiorentini.

Oggi per la festa di San Lorenzo le varie cerimonie cultuali, presso la Basilica, sono accompagnate dal Corteo Storico fiorentino. Si svolgono, inoltre, una serie di conferenza e visite guidate gratuite negli splendidi luoghi laurenziana per riflettere sulle antiche tradizioni fiorentine.