Dove Mangiare

Dove mangiare a Firenze


A Firenze esistono vari tipi di locali, dove assaporare ricette tradizionali fiorentine e toscane; sono molto diffuse le trattorie, le osteria, le enoteche e le fiaschetterie; tuttavia, malgrado l’eterogeneità dei nomi tali locali si assomigliano per quanto riguarda i prezzi (notevolmente alti) e i menù. I locali più rinomati sono anche molto costosi, tra questi vi sono Sabatini, il Cibreo e l’Enoteca Pinchiorri, che è spesso annoverata dalle guide come il migliore ristorante d’Italia e per avere la cantina più fornita d’Europa.

È comunque possibile gustare cucina locale d’alta qualità in molti altri ristoranti ( Trattoria Mario, Acquacotta, Da Pennello, Palle d’Oro, Trattoria Angiolino, Buca dell’Orafo, Cafaggi, Dino, il Santo Bevitore e tanti ancora). I piatti più tipici sono senza dubbio i crostini ai fegatini, le bruschette con aglio e ottimo olio extravergine d’oliva, la panzanella, la ribollita, la trippa alla fiorentina e la celeberrima bistecca alla fiorentina. I dolci caratteristici sono i maritozzi, il castagnaccio, i cantuccini, il panforte ed i ricciarelli.

Durante il giorno è possibile mangiare spuntini, risparmiando, nei numerosi bar e caffè sparsi per tutto il centro storico.

La Toscana, inoltre, è famosa in tutto il mondo per i suoi pregiatissimi vini. I più noti sono i robusti rossi come il Nobile di Montepulciano, il Brunello di Monatalcino il Chianti Classico ed il Chianti Ruffino; questi vini, ideali per accompagnare i tipici piatti rustici, sono prodotti in collina da vitigni di Sangiovese. In Toscana si trovano anche ottimi bianchi da bere giovani, tali vini sono ricavati da uve Chardonnay, Sauvignon e Vernaccia; i più interessanti sono la Vernaccia di San Gimignano, il Montecarlo ed il Galestro.

Altra bevanda tipica di questa regione è il Vin Santo. Si tratta di un vino dolce ricavato da uve passite ed invecchiato per molti anni in piccole botti. Solitamente viene servito, assieme ai cantuccini, come dessert.